loader


8 TECNICHE EFFICACI PER AUMENTARE LE VENDITE IN NEGOZIO

8 TECNICHE EFFICACI PER AUMENTARE LE VENDITE IN NEGOZIO

Se sei arrivato a questo post, è probabile che tu stia cercando di aumentare le vendite nel tuo negozio. Forse stai sperimentando un crollo delle vendite. O forse le cose stanno andando alla grande e vuoi mantenere lo slancio.

In ogni caso, sappiamo quanto siano importanti le vendite per i rivenditori al dettaglio, quindi di recente ci siamo rivolti alla comunità di LinkedIn e abbiamo chiesto a vari professionisti della vendita al dettaglio di fornire i loro migliori consigli sulle vendite al dettaglio.

Abbiamo così raccolto le 8 migliori strategie per aumentare le vendite in negozio!
Alcune di loro non rappresenteranno una novità assoluta, sono tecniche che le grandi catene adottano da anni- e se lo fanno un motivo ci sarà- ma ti invitiamo a riflettere su ognuno di questi 8 punti come non hai mai fatto prima, e a chiederti qual è il livello di dedizione per ognuno di loro: se è meno di “dedizione assoluta” allora c’è da lavorarci.

#1 AREA ESPOSITIVA PRINCIPALE SEMPRE AL TOP
Non serve dirlo, è preferibile che l’intero negozio sia sempre pulito e in ordine, ma all’area espositiva principale dovete prestare particolare attenzione. È lì perché attiri lo sguardo del cliente non appena varca la soglia del negozio, per cui, se si tratta di un nuovo cliente, la prima impressione si baserà tutta su come è presentata quest’area. Se ad entrare è invece un vecchio cliente una zona principale espositiva sempre al top aiuterà a rafforzare l’opinione che ha del vostro negozio!

#2 AGGIORNARE I PRODOTTI E CAMBIARE DISPOSIZIONE DELLA MERCE
Quando i clienti entrano nel vostro negozio non devono avere mai l’impressione che sia perfettamente identico alla volta precedente che vi si sono recati, perché altrimenti non li vedrete per un bel po’ di tempo.
Inserire regolarmente nuovi prodotti è estremamente importante: un cliente che ritorna nello stesso negozio, anche dopo breve tempo, si aspetta di trovare qualcosa di nuovo che catturi il suo interesse. Se questo non avviene farà un giro “di cortesia” (solo perché ormai è già entrato) e poi lo vedrete avviarsi velocemente all’uscita a mani vuote.
Cambiare regolarmente la disposizione della merce è un ottimo stratagemma per dare una ventata di novità e freschezza al vostro punto vendita. Persino voi beneficerete del potere di look sempre nuovo!

#3 FORMARE E INFORMARE IL PERSONALE
Nulla funziona se in negozio il personale non fa il suo lavoro in maniera corretta. Se vuoi aumentare le vendite devi investire nel tuo staff.
Per prima cosa assumi collaboratori di vendita che siano appassionati e competenti sui prodotti che vendi. Ciò richiede un grande impegno nel processo di intervista e assunzione, ma il valore non può essere sopravvalutato.
È infatti fondamentale formare ogni addetto alla vendita per creare grandi esperienze di acquisto con ogni cliente.
La maggior parte dei rivenditori insegna al proprio team come fare la chiusura di cassa, mantenere in ordine gli scaffali e il pavimento pulito. Sono sicuramente cose importanti e che devono saper fare, ma se il tuo obiettivo è aumentare le vendite insegna al tuo team come identificare le esigenze e i desideri di un cliente, abbinare tali esigenze a una selezione di prodotti e mostrare loro il valore nelle loro opzioni.
Consenti ai tuoi addetti alle vendite di interagire con i tuoi clienti: non sopraffarli con progetti di pulizia, lascia che siano i tuoi clienti a essere i primi. Imposta l’aspettativa che i clienti vengano prima, sempre.
Nel corso del tempo sarà tua responsabilità informare i tuoi collaboratori su tutto quello che è loro necessario per migliorare il processo di vendita: ad esempio novità di settore, presentazione di nuovi brand o prodotti, nuove tecniche e così via…
Insomma assicurati che tutti abbiano a disposizione gli strumenti giusti e sarà una squadra vincente

#4 DARE UNO STILE AL NEGOZIO
Vai nel tuo negozio e osservalo-bene- cosa dice? A quale tipologia di clienti si rivolge? Cos’hai inserito all’interno per dare un tocco personale? Che tipo di atmosfera hai voluto creare?
Se non hai le risposte a queste domande è perché il negozio non ha un preciso stile. Magari l’hai fatto di proposito perché volevi che piacesse a tutti, ma la diretta conseguenza è che non rimarrà impresso a nessuno e nessuno sentirà la necessità di ritornarci.
Il cliente deve essere sempre colpito da tuo negozio: alcuni lo percepiranno molto distante dai propri gusti e non torneranno, ma tutti quelli che lo sentiranno invece vicino alla propria identità non smetteranno mai di essere tuoi clienti!

#5 CURARE LA DISPONIBILITÀ DEI PRODOTTI
Se un prodotto non c’è, è impossibile venderlo! Per questo è importante avere sotto controllo la disponibilità dei prodotti in negozio.
Potrebbe esservi d’aiuto una piccola regola che noi chiamiamo la regola del 20: in un gruppo di 100 referenze le 20 più vendute devono essere sempre presenti in negozio!

#6 MONITORARE LE VENDITE
Molti rivenditori, soprattutto quelli che gestiscono negozi piccoli, non hanno l’abitudine di monitorare le vendite in modo diligente e quando fanno l’ordine dei prodotti spesso si basano su quello che secondo loro va’ o non va’.
Il nostro consiglio è quello di mettere in discussione le tue capacità o comunque verificarle tenendo traccia scritte del venduto nei suoi dettagli in modo da fare ogni ordine con reale consapevolezza. Potrai inoltre seguire facilmente gli andamenti e le tendenze per un processo di vendita efficace.
Abbiamo preparato per te uno schema generale che puoi utilizzare per monitorare le tue vendite: scarica il file Tabella venduto per negozi (25 download) o fai richiesta di uno schema personalizzato scrivendo a info@findfashion.it

#7 PRODOTTI COMPLEMENTARI
Durante la vendita assistita è importante riuscire a indurre il cliente ad acquistare l’oggetto desiderato ma se raggiunto questo risultato pensate di aver fatto un buon lavoro, vi sbagliate.
Saper vendere prodotti complementari a quello principale farà lievitare il fatturato.
Stimolate la fantasia del cliente…create delle situazioni dove usa quel prodotto e che vantaggio ne otterrebbe abbinandolo a qualche altro prodotto presente nel vostro negozio.
Circa un paio di settimane fa ho acquistato un cappotto in un negozio, non assistita da nessun addetto vendita, ho acquistato solo il cappotto.
Una settimana dopo io e mia sorella siamo andate su un altro negozio perché questa volta lei doveva acquistare un cappotto.
Questo negozio era più piccolo ed era gestito da una sola persona che ha curato il processo di vendita in ogni dettaglio:
completata la scelta del cappotto era arrivato il momento di avvicinarsi alla cassa e pagare – e invece no- la ragazza ha fatto indossare a mia sorella ancora una volta il cappotto per mostrarle come avrebbe potuto usarlo, come cambiava tono abbinandolo a sciarpe diverse, ad un pantalone in lana color crema o ad uno in pelle nera. Non solo ha dato molto più valore al cappotto che mia sorella stava acquistando, ma alla fine lei ha comprato anche una sciarpa (che ormai ci sembrava assolutamente necessaria) e io sono uscita dal negozio con un sacchetto contenente pantaloni bianco panna.

#8 INCORAGGIA LE VENDITE D’IMPULSO
Gli acquisti di impulso rappresentano una parte significativa della torta di spesa dei consumatori. Secondo uno studio di Marketing Support, Inc., circa un terzo di tutti i consumatori effettua un considerevole impulso di acquisto ogni settimana, con un acquisto medio di €30.

I numeri sembrano ancora migliori se sei un rivenditore al dettaglio perché gli acquirenti sono più propensi a fare acquisti non pianificati nei negozi fisici rispetto ai siti di e-commerce. Il 40% dei consumatori spende più denaro di quanto avesse pianificato nei negozi, mentre solo una piccola percentuale ha riferito di acquisti di impulso fatti online”.

Questo perché i negozi fisici hanno un maggiore controllo sulle esperienze di acquisto dei clienti rispetto agli e-tailer. Puoi prendere decisioni migliori sul layout e sul personale, per non parlare delle maggiori opportunità di coinvolgere i sensi delle persone e di influenzare le decisioni di acquisto dei clienti.

Ricorda che il successo della vendita al dettaglio non dipende solo da una cosa
Un aumento delle vendite è in genere il risultato della combinazione di varie pratiche di vendita al dettaglio fatte nel modo giusto. Non puoi seguire un solo consiglio e aspettarti che trasformi la tua attività. Aumentare le vendite richiede sempre una solida strategia e un approccio integrato.

Concludendo
Ti abbiamo appena guidato attraverso molte idee per aumentare le tue vendite al dettaglio. La nostra speranza è che tu possa prendere una manciata di questi suggerimenti e farli funzionare nella tua azienda.

Se hai bisogno di più risorse abbiamo molti articoli dedicati a questo argomento oppure contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 2 =